Bilancio.

pubblicato in: AFFARI INTERNI, PRIMO PIANO | 0
FacebooktwitterlinkedinmailFacebooktwitterlinkedinmail

Dopo due mesi di governo del cosiddetto “cambiamento”, penso si possano trarre un paio di conclusioni dall’operato della coalizione Lega-Movimento 5 stelle.

Un giudizio certo parziale, ma non infondato.

Facciamo parlare il nostro (P)Residente del Consiglio.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

…due mesi di attività del governo del cambiamento…

Mai dicitura fu più imbecille, e degna di un comunicato nazista.

Ma andiamo con ordine.

Cambiamento di che?

Forse Conte intende dire che c’è stato un cambiamento nei temi della propaganda leghista e pentastellata (conosciuto anche come “vomitevole inversione a U” ai tecnici del settore).

E’ possibile, d’altronde per 5 anni i pentastellati hanno finto di non capire che in Italia non si vota il Presidente del Consiglio direttamente, ma il Parlamento, ora invece sembrano averlo compreso tutto insieme, improvvisamente, con appunto l’elezione di Conte.

Cos’è, per lui non vale la storiella del “Ma chi lo ha votato?”?

Io, anche quando ho fatto lo scrutatore, non ricordo il nome di Conte come opzione sulla scheda elettorale, tantomeno ricordo che la Lega fosse in coalizione con il Movimento.

La prima cosa che è cambiata, lasciatemelo dire, è che abbiamo un governo che ascolta le richieste che arrivano dai cittadini, che sta realizzando il programma, e tenendo fede agli impegni presi con voi elettori, che mette al centro i vostri interessi e non i propri.

Eh beh, se lo dice lui.

Me lo immagino Conte che va in giro col taccuino ad annotare le richieste del “bobbolo”, con la spocchia che si ritrova, tipica del professore arrogante che è.

Parole di una vacuità e di una supponenza terrificante, ma non mi aspetto certo di meglio dal governo ora in carica.

Sin dal primo viaggio in Canada, in occasione del G7, passando per il Consiglio Europeo, il vertice NATO e la recente visita a Washito con il presidente Trump, in tutte queste missioni all’estero l’Italia si è presentata a testa alta senza mai chiedere concessioni, favori. Ho sempre fatto in modo che il nostro paese fosse ascoltato, ho sempre avuto a cuore e tutelato i vostri interessi.

“Testa alta”.

Eh già.

Così alta che Trump, in dimostrazione di magno rispetto verso l’alleato italiano che tanto stima, ha deciso di lasciare in anticipo il vertice, manco stesse partecipando a una partita di biliardino al bar sotto casa.

Al vertice NATO poi abbiamo visto una eccellente dimostrazione di Testa Alta©, quando Trump, probabilmente commosso dalla dignità di Conte ha chiesto (leggasi “imposto”) un aumento della porzione di PIL dei paesi membri da dedicare alle spese militari, dal 2 al 4%.

Ci voleva proprio un aumento delle spese militari, un toccasana proprio.

 

Ma sicuramente il punto più alto della capacità negoziale del nostro Caro Presidente è stato al Consiglio Europeo, dove si è fatto sbeffeggiare da più o meno tutti i convenuti, arrivando a usare il ridicolo argomento di “Io sono professore di diritto” durante dei negoziati politici.

I primi risultati, li abbiamo visti soprattutto col fenomeno della migrazione.

No vabbè, dai, non puoi essere serio, passiamo oltre, per il tuo bene…

Ci siamo presentati al Consiglio Europeo con una proposta articolata, multilivello…

E perchè non anche una proposta “Citoplasmica” o “Isolineare”?

Cosa, in nome di Dante Alighieri, significa “Multilivello”? Cos’è, una roba tipo Multilevel Marketing?

…e questo nostro contributo ha di fatto imposto un nuovo approccio al fenomeno migratorio.

Eh già, perchè i leader dei paesi europei si fanno imporre le cose adesso, in sede europea nientemeno, e da un paese straniero.

Curioso poi che le proposte di Conte possano imporre qualcosa a qualcuno, col carisma da boiler scassato che si ritrova.

Ma soprattutto, lo ha capito Conte che al Consiglio Europeo si va per cercare accordi, non per imporre alcunché?

I risultati poi di tale “imposizione” parlano chiaro.

Ad oggi, la redistribuzione dei migranti fra i paesi membri della UE è ancora lontana, osteggiata dai paesi del cosiddetto patto di Visegrad e di fatto anche dal nostro, con la Spagna che ci fa fare la figura dei pirla prendendosi in carico i migranti salvati dalle ONG.

Non solo, per le politiche ridicole imposte da Salvini a quegli smidollati dei ministri pentastellati e al pupazzo Conte, rischiamo condanne a livello di paese, per violazioni palesi della convenzione UNCLOS sul diritto del mare.

Il risultato è stato che per la prima volta i paesi europei hanno aperto i porti, e hanno accolto una quota di migranti arrivati sulle nostre coste

E come no.

Penso che menzogne tanto palesi sia difficile dirle senza ridere, o vergognarsi.

Complimenti a Conte per le capacità recitative.

Nei primi due mesi del nostro governo, rispetto ai primi due mesi di riferimento dell’anno scorso, gli sbarchi sono diminuiti di oltre l’85%

Ma è incredibile!

Conte col suo sorriso ha sciolto i cuori degli scafisti, riconducendoli a una vita proba, integerrima, e con tratti monastici.

Ci sono voci che alcuni abbiano visto la redenzione il momento esatto in cui s’è formato questo governo, e abbiano optato per donare tutti i propri organi, subito, da vivi, quali martiri per la fede pentastellata.

Abbiamo anche un antico arazzo, che ci conferma le parole di Conte.

Notare la nave di profughi a sinistra, fermata dal potente Conte, ritto sul trono, che protegge le italiche sponde, a destra.

Seriamente…ma chi vuol prendere in giro?

Gli sbarchi calano da 2 anni ormai, e cioè da quando Minniti ha raggiunto una serie di accordi con la Libia.

Accordi di cui voi, miserabili parassiti, state sfruttando gli effetti per farvi belli con l’elettorato.

E poi bla bla, “è un fatto storico”, bla bla, “cambia volto”…e via farneticando.

Solo qualche giorno fa poi, abbiamo approvato il decreto dignità.

Me stavo a scordà, scusateme, c’ho ‘na capoccia…

Ma che modo di dare le notizie è?

In un discorso ufficiale poi.

Manco avesse detto che è passato dal salumiere.

Combattiamo la precarietà che affligge tanti nostri giovani…

Verissimo!

Infatti col Decreto Disoccupazione ora i precari verranno direttamente licenziati!

Essenzialmente, il Decreto non fa altro che sabotare sia l’imprenditore che il lavoratore.

Il decreto, diminuendo da 36 a 24 i mesi massimi di contratto a tempo determinato, non risolve nulla, perchè non sta scritto da nessuna parte che il datore di lavoro deve per forza assumere qualcuno dopo 2 anni.

Semplicemente, o si vedrà un aumentare del lavoro nero, o si noterà un curioso picco di licenziamenti di lavoratori dopo il secondo anno del contratto a termine.

Non solo, si potrà anche impugnare la cessazione del rapporto di lavoro, creando una massa di lavoro per avvocati e tribunali.

…garantendo loro un lavoro più stabile.

In nero.

 

Penalizziamo gli operatori economici che vogliono fare i furbi, prendendo soldi pubblici e poi scappando all’estero.

Cattivi, operatori economici cattivi! Caccapupù!

Carino ‘sto modo di parlare, degno di un bamboccio viziato, ma condito da termini tecnici messi a sproposito, tipo “operatori economici”.

Comunque mi pare un ottimo modo per far fuggire le imprese dal paese, il sapere che lo Stato gli starà col fiato sul collo appena cercheranno di espandersi all’estero.

E combattiamo l’azzardopatia, vietando la pubblicità del gioco d’azzardo.

L’avete vietata, con la macchina del tempo, sotto mentite spoglie, già nel 2012.

Bello poi il pippone sulla dignità.

Dignità di qua e dignità di là, ma nemmeno mezza parola sulla dignità delle istituzioni, contro cui sparlate un giorno si e l’altro pure.

Dignità della scienza, che aggredite con le vostre paturnie antivacciniste o negazioniste, o queste dignità valgono meno?

Abbiamo approvato e migliorato il Decreto Terremoto

Approvato si, ma migliorato nemmeno per sogno.

Avete bocciato ogni singolo emendamento, anche quelli che chiedevano di aggiungere la possibilità di aprire le scuole a settembre anche non in presenza del numero minimo di alunni.

Il decreto è passato senza problemi perchè le opposizioni, infinitamente più responsabili di voi, hanno accettato una norma decente ma in vigore, anzichè una perfetta ma respinta.

A differenza vostra, che invece avete sempre remato contro ogni proposta non vostra, solo perchè non era una vostra proposta.

Abbiamo bloccato il contratto dell’Airbus utilizzato come aereo di stato dai precedenti governi…

Dai precedenti governi E DA VOI.

Conte, ma chi pensi di prendere in giro?

E subito dopo parte l’appropriazione di meriti altrui, la sbrodolata di buoni propositi per il futuro e tante belle chiacchiere che, finora, non si vedono manco col binocolo.

Certo è presto, ma quando erano all’opposizione erano convinti di poter fare tutto e subito, ora invece improvvisamente la realtà fa pagare il conto.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"